Allarme Bullismo: disagio, malessere e depressione gli effetti sulla vittima

l Bullismo ha delle conseguenze nel breve termine e nel lungo periodo tanto sulla vittima quanto sul bullo.

Per quanto riguarda il bullo secondo il parere di alcuni studiosi come Smorti e Pagnucci, (1999 in Fonzi ed.) le conseguenze nel breve termine sono sicuramente un basso rendimento scolastico, l'incapacità di controllo emotivo unita alle difficoltà nella gestione delle relazioni fuori e dentro il contesto scolastico, come anche la mancanza di rispetto per le regole.

Nel lungo termine nel bullo si determinano un ben più grave peggioramento del rendimento scolastico, seguito da bocciature o dall'inesorabile abbandono scolastico, come anche comportamenti sempre più devianti e antisociali quali crimini, atti di vandalismo, furti, abuso di sostanze, violenze anche in famiglia e aggressività sul lavoro.

Per quanto riguarda invece la vittima, le conseguenze  breve termine sono: persistenti forme di disagio fisico come mal di pancia, dolore gastrico, emicrania, ma anche sindromi da disagio psicologico quali insonnia, ansia, difficoltà nell'apprendimento, problemi di concentrazione, calo del rendimento scolastico, insicurezza, rifiuto di andare a scuola, solitudine e bassa autostima.

 

Le conseguenze a lungo termine sulla vittima ascrivibili all’esperienza traumatica sono: rifiuto verso l'attività scolastica, ansia, sintomi depressivi, abbandono scolastico, angoscia e attacchi di panico fino a veri e propri comportamenti autodistruttivi/autolesivi, i disturbi del comportamento alimentare come anoressia e bulimia o l'abuso di sostanze. 

Se a livello soggettivo si possono manifestare e/o aggravare sensazioni di insicurezza, ansia, bassa autostima, problemi nell’adattamento socio-affettivo, a livello sociale si assiste al progressivo isolamento, all'abbandono delle relazioni e della vita sociale, fino al cosiddetto social outcast.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione